Sunday , October 22 2017
Home / Il fatto quotidiano Alberto Bagnai / Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

Summary:
L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile catastrofista, quello a cui ci hanno abituato, negli ultimi anni, gli economisti Giannino e Barisoni, prima di avere un problema più urgente di […]

Topics:
Alberto Bagnai considers the following as important:

This could be interesting, too:

Alberto Bagnai writes Alberto Bagnai – Il Fatto Quotidiano

Alberto Bagnai writes Orlando privatizza la giustizia online

Alberto Bagnai writes I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia

Alberto Bagnai writes Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti
Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile catastrofista, quello a cui ci hanno abituato, negli ultimi anni, gli economisti Giannino e Barisoni, prima di avere un problema più urgente di […]

Alberto Bagnai
Professore associato di Politica economica, Facoltà di Economia, Uni. G.D’Annunzio, Pescara Sono entrato in ruolo nell’università italiana nel 1996, e dal 2005 insegno Politica economica presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara. Collaboro con il Centro di ricerca in economia applicata alla globalizzazione dell’Università di Rouen (Francia) e con l’International Network For EconomicResearch di Bonn (Germania).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *