Thursday , April 27 2017
Home / Il fatto quotidiano Alberto Bagnai / Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

Summary:
L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile

Topics:
Alberto Bagnai considers the following as important:

This could be interesting, too:

Alberto Bagnai writes Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

Alberto Bagnai writes Trump è lì per difendere il capitalismo da se stesso

Alberto Bagnai writes Media, la repressione del dissenso punta a ridare monopolio alle grandi testate. Ma così favorisce le destre

Alberto Bagnai writes Stradella, musica sacra e profana dell’Italia che fu la Patria dei talenti

L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti
Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile catastrofista, quello a cui ci hanno abituato, negli ultimi anni, gli economisti Giannino e Barisoni, prima di avere un problema più urgente di […]

0 0
Alberto Bagnai
Professore associato di Politica economica, Facoltà di Economia, Uni. G.D’Annunzio, Pescara Sono entrato in ruolo nell’università italiana nel 1996, e dal 2005 insegno Politica economica presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara. Collaboro con il Centro di ricerca in economia applicata alla globalizzazione dell’Università di Rouen (Francia) e con l’International Network For EconomicResearch di Bonn (Germania).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *