Saturday , December 16 2017
Home / Il fatto quotidiano Alberto Bagnai / Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

Summary:
I poveri non si arricchiscono comprando beni meno cari (cioè con la globalizzazione), ma guadagnando di più. E finora i dazi li ha messi Berlino I dazi! I muri! Le guerre! L’avvento di Trump ha colto di sorpresa i commentatori, cui sembra strano che, dopo trent’anni e passa di diminuzione della quota salari, gli oppressi, non potendo cambiare musica, abbiano deciso di cambiare almeno il suonatore. Ne è seguita una slavina di non sequitur i quali, pur essendo esilaranti per gli […] Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club Abbonati ora

Topics:
Alberto Bagnai considers the following as important:

This could be interesting, too:

Alberto Bagnai writes Alberto Bagnai – Il Fatto Quotidiano

Alberto Bagnai writes Orlando privatizza la giustizia online

Alberto Bagnai writes Orlando privatizza la giustizia online

Alberto Bagnai writes I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia

I poveri non si arricchiscono comprando beni meno cari (cioè con la globalizzazione), ma guadagnando di più. E finora i dazi li ha messi Berlino
Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

I dazi! I muri! Le guerre! L’avvento di Trump ha colto di sorpresa i commentatori, cui sembra strano che, dopo trent’anni e passa di diminuzione della quota salari, gli oppressi, non potendo cambiare musica, abbiano deciso di cambiare almeno il suonatore. Ne è seguita una slavina di non sequitur i quali, pur essendo esilaranti per gli […]

Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori
Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
Alberto Bagnai

Professore associato di Politica economica, Facoltà di Economia, Uni. G.D’Annunzio, Pescara
Sono entrato in ruolo nell’università italiana nel 1996, e dal 2005 insegno Politica economica presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara. Collaboro con il Centro di ricerca in economia applicata alla globalizzazione dell’Università di Rouen (Francia) e con l’International Network For EconomicResearch di Bonn (Germania).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *