Wednesday , September 18 2019
Home / Alberto Bagnai
Alberto Bagnai

Alberto Bagnai

Professore associato di Politica economica, Facoltà di Economia, Uni. G.D’Annunzio, Pescara Sono entrato in ruolo nell’università italiana nel 1996, e dal 2005 insegno Politica economica presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Pescara. Collaboro con il Centro di ricerca in economia applicata alla globalizzazione dell’Università di Rouen (Francia) e con l’International Network For EconomicResearch di Bonn (Germania).

Articles by Alberto Bagnai

Alberto Bagnai – Il Fatto Quotidiano

September 29, 2017

Guardate questo breve scambio su Twitter:

Paolo Cirino Pomicino sostiene che l’entrata nell’euro non fu di per sé un errore: l’errore fu entrarci al cambio sbagliato. Alla richiesta di precisare quale sarebbe stato quello giusto, precisa: “poco più della metà”. Insomma, il cambio corretto, secondo Cirino Pomicino, sarebbe stato di circa 1000 lire per euro (la conversazione, se interessa, è qui).
Qualcuno penserà: “Chiacchiere del sabato sera!”, e tirerà dritto. Sbaglierebbe. Quello che vi ho appena mostrato è in effetti un documento storico sconvolgente, e, se vorrete seguirmi, proverò a spiegarvi perché.
Intanto, rivolgo il mio pensiero ai più giovani, quelli che magari sono “euronativi” (nel senso che non hanno mai usato altra moneta che l’euro). Loro, legittimamente, possono ignorare

Read More »

Orlando privatizza la giustizia online

August 23, 2017

Nel 2016 il Pd ha cercato di disfarsi della seconda parte della Costituzione. Sconfitto il 4 dicembre, ci riprova ora con la prima parte, schierando le sue menti migliori in una raffinata manovra a tenaglia. L’attacco è stato sferrato sull’ala destra da Angelo Panebianco. Con la sistematicità dello studioso, il politologo ha aggredito l’articolo 1 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)

Sei già abbonato? Continua a leggere

Entra ne Il Fatto Social Club
In offerta per il primo mese a solo 1€
Abbonati ora

Read More »

Orlando privatizza la giustizia online

August 23, 2017

Nel 2016 il Pd ha cercato di disfarsi della seconda parte della Costituzione. Sconfitto il 4 dicembre, ci riprova ora con la prima parte, schierando le sue menti migliori in una raffinata manovra a tenaglia. L’attacco è stato sferrato sull’ala destra da Angelo Panebianco. Con la sistematicità dello studioso, il politologo ha aggredito l’articolo 1 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo 1€

Sei già abbonato? Continua a leggere

Entra ne Il Fatto Social Club
In offerta per il primo mese a solo 1€
Abbonati ora

Read More »

I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia

August 16, 2017

I costi sociali della “svalutazione interna” raccontate usando i dati reali

Fra due anni, Mario Draghi terminerà il suo mandato alla Bce, lasciando in legato al suo successore un bel patrimonio di frasi celebri. Tutti ricordano l’icastico whatever it takes, e per un’ottima ragione: affermando il 26 luglio 2012 la volontà della Bce di intervenire sui mercati a qualunque costo, Draghi invertì la tendenza dello spread, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo 1€

Sei già abbonato? Continua a leggere

Read More »

I disoccupati “veri” in Italia sono il 30%: più che in Grecia

August 16, 2017

I costi sociali della “svalutazione interna” raccontate usando i dati reali

Fra due anni, Mario Draghi terminerà il suo mandato alla Bce, lasciando in legato al suo successore un bel patrimonio di frasi celebri. Tutti ricordano l’icastico whatever it takes, e per un’ottima ragione: affermando il 26 luglio 2012 la volontà della Bce di intervenire sui mercati a qualunque costo, Draghi invertì la tendenza dello spread, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)

Read More »

Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

January 31, 2017

I poveri non si arricchiscono comprando beni meno cari (cioè con la globalizzazione), ma guadagnando di più. E finora i dazi li ha messi Berlino

I dazi! I muri! Le guerre! L’avvento di Trump ha colto di sorpresa i commentatori, cui sembra strano che, dopo trent’anni e passa di diminuzione della quota salari, gli oppressi, non potendo cambiare musica, abbiano deciso di cambiare almeno il suonatore. Ne è seguita una slavina di non sequitur i quali, pur essendo esilaranti per gli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese

Read More »

Non è il libero commercio che favorisce i lavoratori

January 31, 2017

I poveri non si arricchiscono comprando beni meno cari (cioè con la globalizzazione), ma guadagnando di più. E finora i dazi li ha messi Berlino

I dazi! I muri! Le guerre! L’avvento di Trump ha colto di sorpresa i commentatori, cui sembra strano che, dopo trent’anni e passa di diminuzione della quota salari, gli oppressi, non potendo cambiare musica, abbiano deciso di cambiare almeno il suonatore. Ne è seguita una slavina di non sequitur i quali, pur essendo esilaranti per gli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese

Read More »

Trump è lì per difendere il capitalismo da se stesso

January 17, 2017

Il neopresidente ha un obiettivo: riequilibrare i conti con l’estero degli Usa ridimensionando Cina e Germania, il cui surplus minaccia il sistema

Xi Jinping, leader della Repubblica Popolare Cinese, il paese in cui, lo ricordiamo, la governabilità che tanto piace ai nostri opinionisti è assicurata da quel pratico dispositivo che è il partito unico, e dove pareva che la tutela dell’ambiente non fosse esattamente un obiettivo prioritario, intervenendo al World Economic Forum di Davos difende ambiente e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In

Read More »

Trump è lì per difendere il capitalismo da se stesso

January 17, 2017

Il neopresidente ha un obiettivo: riequilibrare i conti con l’estero degli Usa ridimensionando Cina e Germania, il cui surplus minaccia il sistema

Xi Jinping, leader della Repubblica Popolare Cinese, il paese in cui, lo ricordiamo, la governabilità che tanto piace ai nostri opinionisti è assicurata da quel pratico dispositivo che è il partito unico, e dove pareva che la tutela dell’ambiente non fosse esattamente un obiettivo prioritario, intervenendo al World Economic Forum di Davos difende ambiente e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In

Read More »

Media, la repressione del dissenso punta a ridare monopolio alle grandi testate. Ma così favorisce le destre

January 2, 2017

La credibilità dei media tradizionali è a pezzi. Si invoca la censura per ridargli potere. Siamo sicuri che sia una buona idea limitare libertà politiche come quella di espressione proprio mentre, grazie all’austerity imposta da Bruxelles, in tutta Europa la destra guadagna consenso?

Cominciamo da qualche dato: secondo il sito infostat.bancaditalia.it il tasso d’interesse sui Bot a 3 mesi nel settembre del 1992 era al 18,05%; in ottobre scese al 15,51%, e un anno dopo (settembre 1993) all’8,86%: un calo di quasi 10 punti in un anno. Il Corriere della Sera del 16 maggio 2012, in un articolo a firma Marvelli e

Read More »

Media, la repressione del dissenso punta a ridare monopolio alle grandi testate. Ma così favorisce le destre

January 2, 2017

La credibilità dei media tradizionali è a pezzi. Si invoca la censura per ridargli potere. Siamo sicuri che sia una buona idea limitare libertà politiche come quella di espressione proprio mentre, grazie all’austerity imposta da Bruxelles, in tutta Europa la destra guadagna consenso?

Cominciamo da qualche dato: secondo il sito infostat.bancaditalia.it il tasso d’interesse sui Bot a 3 mesi nel settembre del 1992 era al 18,05%; in ottobre scese al 15,51%, e un anno dopo (settembre 1993) all’8,86%: un calo di quasi 10 punti in un anno. Il Corriere della Sera del 16 maggio 2012, in un articolo a firma Marvelli e

Read More »

Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

October 4, 2016

L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti

La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile catastrofista, quello a cui ci hanno abituato, negli ultimi anni, gli economisti Giannino e Barisoni, prima di avere un problema più urgente di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto

Read More »

Inaudito! C’è un dibattito sull’euro anche a sinistra

October 4, 2016

L’economista Lunghini sul ‘Manifesto’ fa il classico pezzo catastrofista sull’uscita citando numeri della banca Ubs. Sei colleghi lo smentiscono coi fatti

La settimana scorsa è accaduto l’inaspettato: nello schieramento progressista si è finalmente aperto un dibattito sull’euro. Lo ha promosso involontariamente Giorgio Lunghini, scrivendo per Il Manifesto un pezzo nel più puro stile catastrofista, quello a cui ci hanno abituato, negli ultimi anni, gli economisti Giannino e Barisoni, prima di avere un problema più urgente di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto

Read More »

Stradella, musica sacra e profana dell’Italia che fu la Patria dei talenti

September 11, 2016

Il festival – Nel nome del grande compositore del XVII secolo per fare conoscere la sua opera, tra canzone popolare e linguaggio colto

Il Festival Internazionale Alessandro Stradella di Nepi, giunto alla quarta edizione (Nepi, 10-25 settembre), nasce dall’incontro fra un autore (Stradella) e un interprete (Andrea De Carlo) con una singolare affinità: quella di aver costruito su una solida formazione “ortodossa” un percorso musicale decisamente anticonvenzionale. La vicenda umana e artistica di Stradella (Nepi, 1639 – Genova, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il

Read More »

Stradella, musica sacra e profana dell’Italia che fu la Patria dei talenti

September 11, 2016

Il festival – Nel nome del grande compositore del XVII secolo per fare conoscere la sua opera, tra canzone popolare e linguaggio colto

Il Festival Internazionale Alessandro Stradella di Nepi, giunto alla quarta edizione (Nepi, 10-25 settembre), nasce dall’incontro fra un autore (Stradella) e un interprete (Andrea De Carlo) con una singolare affinità: quella di aver costruito su una solida formazione “ortodossa” un percorso musicale decisamente anticonvenzionale. La vicenda umana e artistica di Stradella (Nepi, 1639 – Genova, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il

Read More »

Duemilamiliardi di Pil andati in fumo dal 2008

August 16, 2016

Se l’Italia fosse tornata al trend di crescita dei decenni scorsi avremmo chiuso il trimestre con 93 miliardi in più. Se sei legato, d’altronde, le prendi

Ci siamo lasciati la scorsa settimana dicendoci che le recessioni ci sono sempre state, ma il problema è che oggi non ci sono le riprese. Una frase che, mi rendo conto, rischia di suonare come la stantia trasposizione alla crescita economica di un altro grande classico: “Non ci sono più le mezze stagioni”. Per evitare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo

Read More »

Duemilamiliardi di Pil andati in fumo dal 2008

August 16, 2016

Se l’Italia fosse tornata al trend di crescita dei decenni scorsi avremmo chiuso il trimestre con 93 miliardi in più. Se sei legato, d’altronde, le prendi Ci siamo lasciati la scorsa settimana dicendoci che le recessioni ci sono sempre state, ma il problema è che oggi non ci sono le riprese. Una frase che, …

Read More »

Produzione industriale, i numeri di un disastro che non ha precedenti

August 9, 2016

Dal dopoguerra non s’era mai visto un crollo come quello degli anni scorsi. E con Renzi? L’indice in ventotto mesi è passato da 91,6 a 91,8: l’Italia non riparte

Due elettori mediani commentano il fatto politico del giorno: “Hai visto che scandalo? Poi dicono che c’è la crisi! Ma il problema è che se sò magnati tutto…”. L’amico, sconsolato: “Che ci vuoi fare: ogni popolo ha i politici che si merita…”. Su queste parole i due si congedano, ebbri di assolutoria autocommiserazione. Ognuno di noi ha assistito a simili siparietti. Qualcuno invece potrebbe essersi perso un fatto che apparentemente non ha nulla a che vedere con quanto precede. Il 5 agosto scorso, alle 12:19, l’Ansa ha twittato: “Istat, economia frena, meglio ultimi mesi”.

Read More »

Produzione industriale, i numeri di un disastro che non ha precedenti

August 9, 2016

Dal dopoguerra non s’era mai visto un crollo come quello degli anni scorsi. E con Renzi? L’indice in ventotto mesi è passato da 91,6 a 91,8: l’Italia non riparte

Due elettori mediani commentano il fatto politico del giorno: “Hai visto che scandalo? Poi dicono che c’è la crisi! Ma il problema è che

Read More »

Brexit, il rimedio dell’economia alle false isterie dei governanti

July 5, 2016

Sterlina, commercio, Pil, servizi finanziari ecc. I dati mostrano che anche nello scenario peggiore Londra non guarda l’abisso. E i catastrofisti fingono di ignorare che Berlino non può punirla

Ci siamo già detti che il vero nodo della Brexit è quello politico: ce lo confermano tanto la cronaca quanto un’analisi fattuale delle conseguenze economiche. Partiamo dal breve periodo. Il risultato del referendum ha scatenato una fisiologica ondata di volatilità sui mercati finanziari. La Borsa di Londra, che tifava “remain”, ha ceduto, recuperando in meno […]

Read More »

Brexit, il rimedio dell’economia alle false isterie dei governanti

July 5, 2016

Sterlina, commercio, Pil, servizi finanziari ecc. I dati mostrano che anche nello scenario peggiore Londra non guarda l’abisso. E i catastrofisti fingono di ignorare che Berlino non può punirla

Ci siamo già detti che il vero nodo della Brexit è quello politico: ce lo confermano tanto la cronaca quanto un’analisi fattuale delle conseguenze economiche. Partiamo dal breve periodo. Il risultato del referendum ha scatenato una fisiologica ondata di volatilità sui mercati finanziari. La Borsa di Londra, che tifava “remain”, ha ceduto, recuperando in meno […]

Per continuare a leggere questo articolo

Read More »

Brexit, il rimedio dell’economia alle false isterie dei governanti

July 5, 2016

Sterlina, commercio, Pil, servizi finanziari ecc. I dati mostrano che anche nello scenario peggiore Londra non guarda l’abisso. E i catastrofisti fingono di ignorare che Berlino non può punirla

Ci siamo già detti che il vero nodo della Brexit è quello politico: ce lo confermano tanto la cronaca quanto un’analisi fattuale delle conseguenze economiche. Partiamo dal breve periodo. Il risultato del referendum ha scatenato una fisiologica ondata di volatilità sui mercati finanziari. La Borsa di Londra, che tifava “remain”, ha ceduto, recuperando in meno […]

Per continuare a leggere questo

Read More »

Il vero smacco è che si riveli fruttuosa

June 24, 2016

Fallimento – Prima dei vertici Ue, perdono gli economisti ortodossi, catastrofisti per circolo (finanziario) preso

Ci siamo lasciati il 16 giugno dicendoci che la Brexit, comunque andasse, sarebbe stata un insuccesso per Bruxelles. Minacciando di ritorsioni uno stato che intendeva avvalersi del diritto di recesso previsto dal Trattato di Lisbona, i vertici delle istituzioni europee confessavano vuoi la loro intenzione di non far rispettare un patto sottoscritto, del quale essi […]

Per continuare a leggere questo articolo
entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora

Read More »

Il vero smacco è che si riveli fruttuosa

June 24, 2016

Fallimento – Prima dei vertici Ue, perdono gli economisti ortodossi, catastrofisti per circolo (finanziario) preso

Ci siamo lasciati il 16 giugno dicendoci che la Brexit, comunque andasse, sarebbe stata un insuccesso per Bruxelles. Minacciando di ritorsioni uno stato che intendeva avvalersi del diritto di recesso previsto dal Trattato di Lisbona, i vertici delle istituzioni europee confessavano vuoi la loro intenzione di non far rispettare un patto sottoscritto, del quale essi […]

Read More »

Il vero smacco è che si riveli fruttuosa

June 24, 2016

Fallimento – Prima dei vertici Ue, perdono gli economisti ortodossi, catastrofisti per circolo (finanziario) preso

Ci siamo lasciati il 16 giugno dicendoci che la Brexit, comunque andasse, sarebbe stata un insuccesso per Bruxelles. Minacciando di ritorsioni uno stato che intendeva avvalersi del diritto di recesso previsto dal Trattato di Lisbona, i vertici delle istituzioni europee confessavano vuoi la loro intenzione di non far rispettare un patto sottoscritto, del quale essi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese

Read More »

Brexit, a spaventare l’UE è la democrazia

June 15, 2016

Mi è stato chiesto di occuparmi di Brexit in 5000 caratteri. Compito arduo, non perché ci sia molto da dire: fatto salvo il legittimo desiderio di certi colleghi di dare i numeri, le cose da dire credo siano poche e semplici. Sono però dolorose per chi si ostini a credere nella democrazia. In effetti quello […]

Per continuare a leggere questo articolo
entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora

Sei già abbonato? Continua a leggere

Read More »

Brexit, a spaventare l’UE è la democrazia

June 15, 2016

Mi è stato chiesto di occuparmi di Brexit in 5000 caratteri. Compito arduo, non perché ci sia molto da dire: fatto salvo il legittimo desiderio di certi colleghi di dare i numeri, le cose da dire credo siano poche e semplici. Sono però dolorose per chi si ostini a credere nella democrazia. In effetti quello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)

Sei già abbonato? Continua a leggere

Entra ne Il Fatto Social Club
In offerta per il primo mese a solo 1€
Abbonati ora

Read More »

Brexit, a spaventare l’UE è la democrazia

June 15, 2016

Mi è stato chiesto di occuparmi di Brexit in 5000 caratteri. Compito arduo, non perché ci sia molto da dire: fatto salvo il legittimo desiderio di certi colleghi di dare i numeri, le cose da dire credo siano poche e semplici. Sono però dolorose per chi si ostini a credere nella democrazia. In effetti quello […]

Read More »

Caro Zingales, la Troika non è l’unica possibilità

May 31, 2016

Per affrontare le conseguenze degli squilibri commerciali della Germania bisognerebbe recuperare le idee di Keynes

Sul Fatto Quotidiano di ieri Luigi Zingales ha confermato quanto detto al Corsera il 19 dicembre scorso da Lars Feld, uno dei “saggi” della Merkel: data la situazione delle banche italiane, una crisi sistemica può essere evitata solo rivolgendosi al Meccanismo europeo di stabilità (Mes), cioè alla Troika. Vuol dire far commissariare l’Italia dall’organismo che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano
In offerta per il primo mese a

Read More »